Ti trovi in:

Home » Territorio » Servizi sul territorio » Protezione Civile

Menu di navigazione

Territorio

Protezione Civile

di Giovedì, 24 Aprile 2014 - Ultima modifica: Giovedì, 18 Settembre 2014

La Protezione Civile ha come finalità la tutela delle persone e dei beni dai danni causati da calamità naturali (esempio: incendi boschivi, terremoti, alluvioni, frane, nevicate eccezionali, trombe d'aria, etc.) o da altri eventi connessi con l'attività dell'uomo (esempio: incidenti industriali) e, comunque, da tutto ciò che può provocare danni alle persone.

La Protezione Civile risulta essere un'organizzazione complessa il cui fine prioritario è quello di coordinare tutte le attività di conoscenza, di monitoraggio, di studio, di programmazione, di prevenzione e di soccorso che di norma spettano ad ogni singola componente interessata.
La struttura attuale è nata e si è sviluppata a seguito delle catastrofi che hanno devastato intere parti del nostro paese. In particolare con la L.225/92 è stato creato il Dipartimento per il Coordinamento della Protezione Civile all'interno della Presidenza del Consiglio, con a capo un Ministro o un sottosegretario.
Nel 1998, con il decreto legislativo n.112 vennero attribuite maggiori competenze a Regioni e Province che, assieme ai Comuni, acquisirono la piena responsabilità delle attività di Protezione Civile, salvo il potere di intervento dello stato per le grandi emergenze. Con la L.P. 10/1992 la Provincia Autonoma di Trento è divenuta il principale punto di riferimento per i soggetti che operano in questo settore e che costituiscono il vero e proprio sistema provinciale di Protezione Civile. 
Gli importanti compiti dei Comuni, sia in fase di soccorso che in fase preventiva, abbisognano di una organizzazione che la Provincia sta promuovendo tramite interventi finanziari già da alcuni anni. Sono state promosse le forme associate che, si ritiene, possano costituire uno strumento fondamentale, soprattutto con riferimento alle attività di prevenzione. 
Sono rilevanti anche le funzioni chiamate a supportare l'attività dei Comuni sia in fase di prevenzione che in fase di soccorso, attuando tutte quelle operazioni urgenti necessarie a fronteggiare eventi calamitosi che per loro natura ed estensione comportano l'intervento coordinato di più enti o amministrazioni competenti in via ordinaria.
Altra importante collaborazione, confermando le competenze attribuite dalla vigente normativa nazionale, è stabilita con il Commissariato del Governo di Trento con lo scopo di assicurare agli enti competenti il concorso dello stato e delle relative strutture periferiche.
Il ruolo più delicato e fondamentale nel complesso ed articolato sistema dei soccorsi risulta comunque essere quello del Sindaco. 
Infatti, il Sindaco è autorità comunale di Protezione Civile. Al verificarsi dell'emergenza nel proprio territorio, egli assume la direzione e il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alle popolazioni colpite. 
La Provincia Autonoma di Trento esplicita la piena titolarità non solo delle funzioni di soccorso, ma altresì di quelle di prevenzione; in particolare è evidenziato il ruolo dei Comuni nell'attività di sorveglianza e di monitoraggio relativamente agli eventi prevedibili, attività qualificata nel testo come "centro situazioni". Il Comune è il soggetto che, prioritariamente, conosce il proprio territorio e i relativi fattori di rischio ed è quindi l'unico che può attivare tutte le azioni di prevenzione adeguate ad evitare che gli eventi meteorologici producano danni di rilievo o comunque può operare affinché tali danni siano ridotti.
In caso di evento di portata locale che può essere fronteggiato in via ordinaria dalle singole Amministrazioni, il cittadino può contattare:

  • Vigili del Fuoco 
  • Corpo Forestale 
  • Ufficio Tecnico del Comune
  • Polizia Municipale

Normativa di riferimento

  • Legge n. 996 del 08.12.1970, "Norme sul soccorso e l'assistenza alle popolazioni colpite da calamità - Protezione civile"
  • Legge n. 225 del 24.02.1992, "Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile"
  • Decreto Legislativo n. 112 del 31.03.1998, "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della L. 15 marzo 1997, n. 59"
  • Legge n. 401 del 09.11.2001, "Conversione in legge, con modificazioni, del D.L. 7 settembre 2001, n. 343, recante disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento operativo delle strutture preposte alle attività di protezione civile"
  • Legge Costituzionale n. 3 del 2001, "Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione"
Indirizzo
Via Vannetti, 41 - 38122 Trento
Posizione GPS
Telefono
0461 494929 Numero verde 800 903606

Classificazione dell'informazione

Macro Evento della vita

Vivere in salute

Informazioni utili per vivere in salute