Ti trovi in:

Home » Comune » Documenti » Schede informative » Esenzioni pagamento tickets sanitari

Menu di navigazione

Comune

Esenzioni pagamento tickets sanitari

di Martedì, 16 Settembre 2014 - Ultima modifica: Giovedì, 27 Novembre 2014
Immagine decorativa

Esenzioni dal pagamento dei tickets sanitari

Interessante per chi intende...

Esenzione per età e reddito
Sono esenti i cittadini di età inferiore a 6 anni e di età superiore a 65 anni appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo lordo riferito all'anno precedente non superiore ad Euro 36.151,98. L'esenzione è personale e quindi non può essere estesa ai familiari a carico

L'interessato (o un suo sostituto nei casi previsti dagli artt. 4 e 5 del D.P.R. 445/2000) deve dichiarare la condizione reddituale.

La dichiarazione di esenzione degli iscritti all'anagrafe degli assistiti della Provincia Autonoma di Trento ha validità fino al 31 dicembre dell'anno in cui viene resa. Perde immediata validità in tutti i casi in cui le condizioni in essa dichiarate non sussistano più (compimento dei sei anni, cessazione di vivenza a carico, errata indicazione del reddito posseduto nell'anno precedente ecc).
Il dichiarante è tenuto a dare immediata comunicazione della cessazione delle condizioni all'addetto allo sportello in occasione della fruizione di ulteriori prestazioni.

Titolari di pensione al minimo, di età superiore a 60 anni
Sono esenti i cittadini titolari di pensione al minimo di età superiore a 60 anni e i familiari a carico, purché appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo lordo riferito all'anno precedente non superiore ad Euro 8.263,31 aumentato ad Euro 11.362,05 in presenza di coniuge non legalmente ed effettivamente separato, ulteriormente incrementato di Euro 516,46 per ogni figlio a carico.

L'interessato (o un suo sostituto nei casi previsti dagli artt. 4 e 5 del D.P.R. 445/2000) deve dichiarare la condizione reddituale su apposito modulo.

La dichiarazione di esenzione degli iscritti all'anagrafe degli assistiti della Provincia Autonoma di Trento ha validità fino al 31 dicembre dell'anno in cui viene resa. Perde immediata validità in tutti i casi in cui le condizioni in essa dichiarate non sussistano più (cessato godimento della pensione minima, cessazione di vivenza a carico, errata indicazione del reddito posseduto nell'anno precedente ecc).
Il dichiarante è tenuto a dare immediata comunicazione della cessazione delle condizioni all'addetto allo sportello in occasione della fruizione di ulteriori prestazioni.

Attenzione: devono essere compresenti ambedue i requisiti previsti, cioè la titolarità della pensione minima e il limite di reddito familiare. Per l'anno 2004 l'importo della pensione al minimo erogata dall'INPS è pari ad Euro 412,18 mensili (Euro 5.358,34 annui), fatte salve specifiche maggiorazioni.

Titolari di pensione o assegno sociale, di età superiore ai 65 anni
Sono esenti i cittadini italiani che hanno compiuto i 65 anni di età e beneficiano di pensione o assegno sociale.

L'esenzione è estesa anche ai familiari a carico.

Per l'anno 2004 l'importo massimo della pensione sociale e dell'assegno sociale erogato dall'INPS è pari, rispettivamente, ad Euro 303,25 mensili (Euro 3.942,25 annui) ed Euro 367,97 mensili (Euro 4.783,61 annui).

L'interessato (o un suo sostituto nei casi previsti dagli artt. 4 e 5 del D.P.R. 445/2000) deve dichiarare la condizione reddituale su apposito modulo.

La dichiarazione di esenzione degli iscritti all'anagrafe degli assistiti della Provincia Autonoma di Trento ha validità fino al 31 dicembre dell'anno in cui viene resa. Perde immediata validità in tutti i casi in cui le condizioni in essa dichiarate non sussistano più (cessato godimento della pensione sociale, cessazione di vivenza a carico ecc).
Il dichiarante è tenuto a dare immediata comunicazione della cessazione delle condizioni all'addetto allo sportello in occasione della fruizione di ulteriori prestazioni.

Soggetti disoccupati
Rientrano nella categoria dei ‘disoccupati esenti' i soggetti, iscritti ai Centri per l'Impiego, che sono alla ricerca di una occupazione purché appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo lordo riferito all'anno precedente non superiore ad Euro 8.263,31 aumentato ad Euro 11.362,05 in presenza di coniuge non legalmente ed effettivamente separato, ulteriormente incrementato di Euro 516,46 per ogni figlio a carico.

L'esenzione è estesa anche ai familiari a carico.

Il soggetto che percepisce l'indennità specifica in quanto iscritto alle liste di mobilità, e che è iscritto alle liste dei disoccupati, è considerato a tutti gli effetti un disoccupato in quanto lavoratore ‘licenziato'

La condizione di disoccupato deve risultare al momento della fruizione della prestazione.

L'interessato (o un suo sostituto nei casi previsti dagli artt. 4 e 5 del D.P.R. 445/2000) deve dichiarare la condizione reddituate su apposito modulo.

Esenzioni per condizione soggettiva (donazione sangue organi o tessuti, maternità, infortuni sul lavoro)
Specifiche esenzioni sono previste per: atti di donazione di sangue, organi, tessuti; determinate prestazioni specialistiche per la maternità responsabile e per il monitoraggio della gravidanza; le prestazioni connesse agli infortuni sul lavoro.

Esenzioni per patologia o condizione invalidante
I cittadini affetti dalle forme morbose o da condizioni invalidanti previste dal DM n. 329 dd. 28/05/1999 ‘Regolamento recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti' e s.m. e del D.M. n. 279 del 18 maggio 2001 ‘Regolamento di istituzione della rete nazionale delle malattie rare' sono esenti dalla compartecipazione alla spesa secondo le modalità previste dai Decreti.

Ciascuna malattia (ne sono state individuate 55) o condizione invalidante è contrassegnata da uno specifico codice identificativo di esenzione.

Le esenzioni sono limitate alle prestazioni individuate dallo stesso decreto, appropriate ai fini del relativo monitoraggio e della prevenzione degli ulteriori aggravamenti.

Per ottenere il tesserino di esenzione aggiornato con il codice della patologia è necessario presentare al Distretto (Ufficio Prestazioni) la documentazione sanitaria attestante la patologia, rilasciata dal medico specialista pubblico o privato accreditato.
Si consiglia di consultare la lista riassuntiva delle codifiche delle esenzioni attualmente in vigore pubblicata sul sito dell'Azienda Provinciale Sanitaria di Trento (www.apss.tn.it).
Sono inoltre esenti da ticket le prestazioni specialistiche, limitatamente a quelle indicate nei rispettivi elenchi, previste dalla programmazione provinciale di diagnosi precoce o prevenzione (le c.d. campagne di prevenzione) disposte a tutela della salute collettiva che sono:

  • Diagnosi precoce delle malattie a trasmissione sessuale - target: popolazione residente e non residente iscritta al SSP;
  • screening provinciale di diagnosi precoce del carcinoma del collo dell'utero mediante pap test - target: donne residenti, iscritte SSP, di età compresa tra i 25 e i 65 anni;
  • screening provinciale per la diagnosi precoce del tumore alla mammella mediante mammografia - target: donne residenti, iscritte SSP, di età compresa tra i 55 e i 69 anni;
  • lotta all'alcolismo - target: pololazione residente, iscritta al SSP;
  • controlli periodici clinico laboratoristici per emofilici - target: emofilici residenti, iscritti SSP;

In aggiunta alle suddette campagne, che sono previste dalla L n. 388 del 23/12/2001, è prevista dalla programmazione nazionale la seguente campagna di prevenzione per la salute collettiva:

  • colonsopia, ogni 5 anni, per la popolazione di età superiore ai 45 anni.
Come fare / Cosa fare

Per esenzione per motivi di reddito occorre presentare l'autocertificazione che deve essere apposta sul retro della ricetta dall'operatore C.U.P.

Informazioni correlate:

Procedimento amministrativo - Scheda Informativa

Prenotazioni per diagnostica strumentale e di laboratorio

Per diagnostica strumentale e di laboratorio si intende, ad esempio, analisi di laboratorio (es. analisi del sangue), ecografie, radiografie, TAC, etc., che il medico di base, ritenendole...

Pagamento Tickets sanitari

Per gli assistiti che non hanno nessuna forma di esenzione.

Prenotazione visite mediche specialistiche

Per visite mediche specialistiche si intendono le visite che il medico di base, ritenendole opportune, prescrive al paziente.

Certificati di idoneità agonistica

Il certificato di idoneità agonistica attesta il possesso dei requisiti fisici necessari per lo svolgimento di un'attività sportiva a livello agonistico. Il certificato viene richiesto...

Classificazione dell'informazione

Evento della vita

Assistenza medica

Informazioni riguardanti l'assistenza sanitaria

Riferimenti:

di Martedì, 16 Settembre 2014

Per gli assistiti che non hanno nessuna forma di esenzione.

di Martedì, 16 Settembre 2014

Per visite mediche specialistiche si intendono le visite che il medico di base, ritenendole opportune, prescrive al paziente.

di Martedì, 16 Settembre 2014

Per diagnostica strumentale e di laboratorio si intende, ad esempio, analisi di laboratorio (es. analisi del sangue), ecografie, radiografie, TAC, etc., che il medico di base, ritenendole opportune, prescrive al paziente.

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam