Ti trovi in:

Home » Comune » Documenti » Schede informative » Passaporto: duplicato e rinnovo

Menu di navigazione

Comune

Passaporto: duplicato e rinnovo

di Giovedì, 31 Luglio 2014 - Ultima modifica: Martedì, 18 Novembre 2014
Immagine decorativa

Passaporto: duplicato e rinnovo

Interessante per chi intende...

Il duplicato

In caso di furto, smarrimento o esaurimento delle pagine disponibili, è possibile ottenere il duplicato del Passaporto.

Qualora sia stato smarrito o rubato, occorre in primo luogo denunciare l'accaduto alle Autorità di polizia dove si è verificato lo smarrimento o il furto, facendosi rilasciare copia del verbale.

In ogni caso il rilascio del nuovo passaporto è subordinato alla compilazione della domanda da presentarsi:
in Italia, presso il Commissariato di Polizia del Comune di residenza o, se non presente nel territorio alcun Commissariato, presso la Questura locale, il Comando della Stazione dei Carabinieri o il Comune.
all'estero, presso le rappresentanze diplomatiche e consolari.

I moduli di richiesta, allegando la copia del verbale qualora il passaporto risulti smarrito o rubato, sono disponibili presso gli uffici competenti.

La documentazione necessaria per ottenere il duplicato del passaporto è la stessa che occorre produrre in caso di primo rilascio, ad eccezione della marca amministrativa per concessioni governative di € 30,99 qualora il passaporto smarrito, rubato o esaurito nelle pagine sia stato rilasciato nell'anno in corso.
La marca amministrativa di € 30,99 non necessita, inoltre, se si intende recarsi nei paesi della Comunità Europea - deve essere dichiarato nello spazio "annotazioni" del modulo di richiesta -; dovrà pertanto essere apposta nel momento in cui si intende oltrepassare i confini europei.

Il documento rilasciato a seguito di domanda di duplicato ha la stessa scadenza del vecchio libretto.

Il rinnovo

Anche prima della scadenza (fino a 6 mesi prima) il passaporto può essere rinnovato per un periodo complessivamente non superiore a 10 anni.

Per ottenere il rinnovo del passaporto occorre presentare domanda:
in Italia, presso il Commissariato di Polizia del Comune di residenza o, se non presente nel territorio alcun Commissariato, presso la Questura locale, il Comando della Stazione dei Carabinieri o il Comune.
all'estero, presso le rappresentanze diplomatiche e consolari.

La presentazione delle fotografie e del versamento sul c.c. postale intestato alla Questura competente - Questura di Trento- non necessita per la procedura di rinnovo.

La marca amministrativa per concessioni governative di € 30,99 non occorre se si intende recarsi nei paesi della Comunità Europea - deve essere dichiarato nello spazio "annotazioni" del modulo di richiesta -; dovrà pertanto essere apposta nel momento in cui si intende oltrepassare i confini europei.

Chi può richiedere

Chi non si trova nelle cause ostative stabilite dalla legge.
Secondo le disposizioni previste dalla Legge n. 1185 del 21/11/1967 non possono ottenere il passaporto:

  • i minori e/o coloro che, risultando sottoposti alla patria potestà o alla potestà tutoria, siano privi dell'assenso della persona che la esercita
    Qualora risultino sottoposti alla tutela del Giudice Tutelare, siano privi dell'autorizzazione di quest'ultimo
  • il genitore con prole minore che non risulti in possesso dell'assenso dell'altro genitore (a meno che non sia titolare esclusivo della potestà sul figlio) e non ottenga l'autorizzazione del Giudice Tutelare
  • coloro che debbano espiare una pena restrittiva della libertà personale
  • coloro che debbano soddisfare una multa o un'ammenda, fatto salvo che abbiano ottenuto il nulla osta dell'autorità che cura l'esecuzione della sentenza, sempreché la multa o l'ammenda non siano già state convertite in pena restrittiva della libertà personale, o la loro conversione non importi una pena superiore a mesi 1 di reclusione o 2 di arresto
  • coloro che siano sottoposti ad una misura di sicurezza detentiva oppure ad una misura di prevenzione quale la sorveglianza speciale della pubblica sicurezza, il divieto di soggiorno in uno o più Comuni o Province diversi da quello di residenza o di dimora abituale oppure l'obbligo di soggiorno nel Comune di residenza o di dimora abituale
  • i residenti all'estero qualora richiedano il passaporto dopo il 1° gennaio dell'anno in cui compiono 20 anni e non abbiano regolarizzato la loro posizione in rapporto all'obbligo militare
Dove rivolgersi

Ufficio Anagrafe, che provvederà alla trasmissione della richiesta, tramite il locale Comando della Stazione dei Carabinieri, alla Questura di Trento.

Quanto costa

Duplicato:

  • Marca amministrativa per concessioni governative di € 30,99
  • La scadenza della validità delle marche apposte sul duplicato fa riferimento alla data dell'emissione del passaporto originario*
  • Nel caso ci si rechi nei paesi aderenti alla Comunità Europea, oppure il passaporto smarrito, rubato o esaurito nelle pagine è stato rilasciato nell'anno in corso, non è necessaria l'apposizione della marca amministrativa
  • Versamento di € 5,35 per il rilascio di un libretto di 32 pagine e di € 6,55 per il rilascio di un libretto di 48 pagine sul c.c. intestato alla Questura competente

* Vedi la voce 'contribuzione' all'interno della scheda "Passaporto: rilascio"

Rinnovo:

  • Marca amministrativa per concessioni governative di € 30,99 qualora si intenda recarsi nei paesi extra-comunitari
Tempi di attesa

20-25 giorni dalla richiesta

Come fare / Cosa fare

Documentazione da Presentare

Per la domanda di duplicato:

  • Copia del verbale relativo alla denuncia di furto o di smarrimento rilasciato dall'Autorità di P.S. competente
  • Documento di identità
  • Quattro fotografie identiche e recenti
  • Una marca amministrativa per concessioni governative da € 30,99 (non occorrente per recarsi nei paesi aderenti alla Comunità Europea e se il passaporto smarrito, rubato o esaurito nelle pagine sia stato rilasciato nell'anno in corso)
  • La ricevuta del versamento di € 5,35 per un libretto di 32 pagine oppure, in caso di molteplici spostamenti, di € 6,55 per un libretto di 48 pagine sul c.c. intestato alla Questura competente
  • L'assenso del coniuge o del convivente (in questo caso occorre inoltre una dichiarazione di convivenza da compilare presso l'ufficio accettante senza applicare marche da bollo) qualora il richiedente abbia figli minori
  • L'assenso di entrambi i genitori o in mancanza il Nulla Osta del Giudice Tutelare se il richiedente è separato o divorziato e con figli minori
  • L'assenso dei genitori o il Nulla Osta del Giudice Tutelare qualora il richiedente sia minorenne
  • Una "dichiarazione di accompagno" sottoscritta dai genitori e dall'accompagnatore (senza l'applicazione di marche amministrative) nel caso di richiedente minore di 10 anni che debba viaggiare con persone diverse dai genitori
  • Attestato rilasciato da Superiori dell'Ordine Religioso in caso di richiesta da parte di religiosi o missionari, dal quale si evince la sede e la durata della missione

Per la domanda di rinnovo:

  • Documento di identità
  • Il vecchio passaporto
  • L'assenso del coniuge o del convivente (in questo caso occorre inoltre una dichiarazione di convivenza da compilare presso l'ufficio accettante senza applicare marche amministrative) qualora il richiedente abbia figli minori
  • L'assenso di entrambi i genitori o in mancanza il Nulla Osta del Giudice Tutelare se il richiedente è separato o divorziato e con figli minori
  • L'assenso dei genitori o il Nulla Osta del Giudice Tutelare qualora il richiedente sia minorenne
  • Una "dichiarazione di accompagno" sottoscritta dai genitori e dall'accompagnatore (senza l'applicazione di marche amministrative) nel caso di richiedente minore di 10 anni che debba viaggiare con persone diverse dai genitori
  • Attestato rilasciato da Superiori dell'Ordine Religioso in caso di richiesta da parte di religiosi o missionari, dal quale si evince la sede e la durata della missione
Riferimenti normativi
  • R.D. 773 del 18.07.1931: Approvazione del T.U. delle leggi di Pubblica Sicurezza
  • R.D. 635 del 06.05.1940: Approvazione del regolamento per l'esecuzione del T.U.L.P.S.
  • Accordo europeo sul regime di circolazione fra i Paesi membri del Consiglio d'Europa
  • D.P.R. 851 del 28.07.1967: Norme in materia di tessere di riconoscimento rilasciate dalle Amm.ni dello Stato
  • Circolare 300 del 06.11.1967: Rilascio passaporto a minore, il cui genitore sia vedovo
  • L. 1185 del 21.11.1967: Norme sui passaporti
  • Circolare 56201 del 22.11.1967: Nuova disciplina su passaporti - Istituzioni
  • D.P.R. 649 del 06.08.1974: Disciplina dell'uso della Carta d'identità e degli altri documenti equipollenti al passaporto ai fini dell'espatrio 
  • L. 18 del 03.02.1975: Provvedimenti a favore dei ciechi
  • Circolare 52461 del 19.09.1975: Nuova normativa in merito al rilascio passaporti in favore dei minori
  • Circolare 22 del 20.11.1978: Passaporto ordinario - Uso fotografie a colori
  • Circolare n. 19 del 14.08.1982: Nulla osta dell'autorità giudiziaria
  • Circolare n. 418 del 01.08.1984: Tassa sulle concessioni governative
  • Circolare 300 del 04.07.1986: Accordo europeo del 13.12.1957
  • Comunicato del 05.12.1986: Elenco degli Stati aderenti all'accordo del 13.12.1957
  • Circolare 101/1 del 22.03.1988: Rilascio passaporto a genitore vedovo con prole
  • Circolare 300/b del 19.03.1990: Imposta di bollo
  • Circolare 6531 del 25.01.1997: Passaporti ed altri documenti validi per l'espatrio
  • Circolare 3435 del 15.07.1999: Disciplina dei passaporti - semplificazione della documentazione amministrativa
  • Circolare 22 del 22.04.2000: Variazioni del costo dei passaporti ai fini dell'espatrio
  • Legge 3 del 16 gennaio 2003: Disposizioni ordinamentali in materia di Pubblica Amministrazione; Art. 24 contenente modifiche alla Legge n. 1185 in materia di rilascio dei passaporti

Descrizione del procedimento in formato pdf 

Informazioni correlate:

Procedimento amministrativo - Scheda Informativa

Passaporto: rilascio

Il passaporto ordinario è valido per tutti i paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano, e può essere ottenuto da tutti i cittadini della Repubblica, fin dalla nascita.

Classificazione dell'informazione

Evento della vita

Viaggiare

Informazioni utili nel caso si voglia effettuare un viaggio all'estero

Riferimenti:

di Mercoledì, 23 Aprile 2014

Il Passaporto è il documento valido per l'espatrio in tutti i paesi riconosciuti dalla Repubblica italiana. E' indispensabile per i paesi al di fuori dell'Unione Europea (per questi paesi è sufficiente la carta d'identità).

di Giovedì, 31 Luglio 2014

I minori di 16 anni possono essere iscritti nel passaporto di uno dei genitori, del tutore o di altra persona delegata ad accompagnarli.

di Giovedì, 31 Luglio 2014

Il passaporto ordinario è valido per tutti i paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano, e può essere ottenuto da tutti i cittadini della Repubblica, fin dalla nascita. 

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam